In vacanza in barca a vela in Italia, dove andare

La bellezza del mare è antica, speciale, ci riferiamo ad esso quasi magicamente, come se fossimo legati ad esso da un oscuro patto che risale fin dai tempi della nostra colonizzazione della terraferma. Letta in questo modo poetico forse aiuta a capire come mai ci piace tanto andare a fare il bagno, raggiungere le spiagge, migrare a Sud, dove fa caldo, ma ci si può rinfrescare e organizzare crociere e vacanze in barca a vela.

In Italia le destinazioni a portata di mano

L’Italia è detta il bel paese e con esso forse ci si riferisce alle grandi città d’arte, ai piccoli comuni con il loro inconfondibile centro storico, alle spiagge e alle scogliere e alla maestosità silente delle montagne, con le Dolomiti autentico monumento naturale. Eppure la visione dell’Italia dal mare è ugualmente mozzafiato. La nostra costa è circondata da piccoli arcipelaghi – quasi tutti di origine vulcanica – che regalano emozioni e spettacolari giornate di vacanza e relax, avventura e divertimento. Soprattutto il lato occidentale delle nostre coste, quello tirrenico e il Canale di Sicilia, offrono numerose tappe.

Le isole Eolie: il lato selvaggio della vacanza in mare

Un itinerario obbligatorio per chi ami il mare è senza dubbio la crociera in barca a vela lungo le aspre coste delle sette isole che formano l’arcipelago delle Isole Eolie. Situato a nord della provincia di Messina, da millenni fanno da sentinella e da faro per i naviganti. Essendo di natura vulcanica si contraddistinguono per il loro tratto aspro, selvaggio, quasi incontaminato. I paesi sono piccoli, a parte Lipari che è il comune principale, e l’economia del posto storicamente è stata trainata dalla pesca. Per cui è assolutamente normale immergersi oltre che nelle acque pulite e trasparenti anche nell’atmosfera dei villaggi di pescatori, quasi fiabesca, soprattutto se si ha la fortuna di visitarla in un periodo diverso dal picco di stagione (agosto e luglio). Panarea, infatti, è la località più glamour e attira un certo tipo di turismo internazionale, intendiamoci, ben meritato data la bellezza del posto, ma che non aiuta a godere pienamente del lato selvaggio così evidente e sfacciato in isole come Vulcano e Stromboli.

In Sardegna diverse opportunità di viaggio

lamaddalena-barca-velaLa Sardegna gioca le sue carte migliori con le spiagge e le calette, lo sappiamo, e col suo tratto indelebile e maschio, ruvido, che la fa amare ovunque. Ma le coste sono costellate di piccoli gioielli rocciosi, granitici, sfaldati e levigati dal vento che costruisce insenature caratterizzate da spiagge piccoli, con della sabbia finissima, talvolta impreziosita di colori misteriosi come è il caso dell’Arcipelago de La Maddalena, con la famosa spiaggia rosa di Budelli. Oltre a queste isole, che consentono anche di abbordare la vicina Corsica, dalle Bocche di Bonifacio, ventoso e tumultuoso, in Sardegna è possibile organizzare un vacanza in barca a vela all’Asinara, posta a largo della splendida Stintino, nella punta nord-occidentale dell’Isola. Anche la costa di Alghero e Bosa regala sprazzi cartolina e scendendo ancora più a sud, in quello che viene identificato come il Mar di Sardegna, le isole di Sant’Antioco e di San Pietro e tutta la costa del Sulcis Iglesiente promettono di vivere un’autentica avventura marinara, esposti a venti e spruzzi di una certa entità, che spingono le barche ad alta velocità, godendosi in pieno il sapore del mare.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*